“Natale a Urbino”: le iniziative di sabato 15 e domenica 16 dicembre

Natale_Urbino_2018URBINO – Continua anche questo fine settimana il programma del “Natale a Urbino”. L’appuntamento più atteso è quello con lo spettacolo di luci e suoni “White Christmas Dream. Sogno di un bianco Natale” in programma per domani, sabato 15 dicembre, alle 17,30 in Piazza della Repubblica. In questa occasione parteciperanno le scuole primarie di Piansevero, Mazzaferro e Canavaccio: in chiusura allo spettacolo i bambini si stringeranno intorno al grande albero di Natale per cantare insieme una canzone.

Sabato 15 dicembre, prima dello spettacolo alle 16.30 nel cortile di Collegio Raffaello si terrà l’esibizione degli allievi del Centro Studi Danza Città di Urbino di Valeria Bin.

Dopo lo spettacolo alle 18.30, invece, via Mazzini sarà animata da “Brilla Valbona”, con l’accensione delle candele lungo la via, iniziativa a cura dei “Volontari per Valbona”.

La giornata si conclude alle 21 con il saggio di Natale di Gymnasticando al Palazzetto dello Sport Mondolce.

Domenica 16 dicembre grande attesa per il Presepe Vivente realizzato dai figuranti di Torrette di Fano, che si terrà dalle 16 in Piazza San Francesco.

Alle 16.30 il cortile di Collegio Raffaello tornerà ad essere animato dalla danza con lo spettacolo della Scuola di Danza “Chorus” di Bianca Maria Berardi.

A seguire alle 17 il Teatro Sanzio ospiterà “Na mastella d’bugi” della Compagnia Teatrale di Gallo, a cura del Lions Club di Urbino.

Il finale è in musica con il concerto di Natale “In Cordis Jubilo” del Coro 1506 dell’Università degli Studi di Urbino alle 18 nella chiesa di San Francesco e il concerto della Corale del Montefeltro alle 21 nella chiesa di San Domenico.

Urbino – Dal 14 dicembre le attività nella “Via delle Arti”

Via ArtiURBINO – Inaugurazione e vernissage venerdì 14 dicembre alle 16.00 in via Valerio.  Con il “Natale delle Arti” prende forma un nuovo spazio multifunzionale dedicato, destinato alla produzione artistica – artigiana.   Per l’occasione ci sarà la deposizione della “Madonna delle Arti”, dono dell’artista Davide Avogadro. Lo spazio chi viene inaugurato domani (venerdì 14) è stato concesso in comodato dall’Amministrazione comunale alla Associazione Culturale ArtigianArte, e rientra in un progetto di valorizzazione di Via Valerio, dove già esistono altre botteghe di artigianato artistico, la Casa della Poesia e Urbino Jazz club.  Si tratta quindi di una porzione del centro storico che secondo gli intendimenti dell’Amministrazione comunale si dovrà caratterizzare come la “via delle arti”, nei cui spazi, aperti al pubblico, saranno attivi dei laboratori artistici, si faranno incontri, corsi di formazione ed esposizioni. Il progetto punta a dare risalto a una serie di attività che hanno al centro di tutto il concetto di “arte come mestiere”, praticata da persone che sono maestri artigiani e si dedicano alla produzione artistica a tempo pieno.

L’Associazione ArtigianArte è stata creata Urbino in questo 2018, ed è formata da artisti e artigiani dall’esperienza decennale in campo nazionale e internazionale, che si prefigge lo scopo di fare semplicemente cultura.  I soci fondatori sono il ceramista Marcello Pucci;  il pittore Davide Avogadro;  la scultrice Giovanna Giusto;  Francesco Bramucci e Anna Secchia, i quali producono giocattoli in legno;  Alessandra Ceccarelli e Federico Gargagliano, con la loro produzione di maschere in cuoio; Ruben Rojo, produttore di oggetti in metallo;  lo scultore del marmo e del bronzo Severino Braccialarghe.  Inoltre, sono fin da ora ospiti dell’Associazione lo scultore Ermes Ottaviani, l’artista dell’intarsio Jury Montanari e Michela Formentin, con le sue creazioni a base di prodotti vegetali.    Read more

Urbino – La mostra di Walter Valentini nella Galleria d’Arte Albani: inaugurazione l’8 dicembre ore 17.00

Walter ValentiniURBINO – La Galleria d’Arte Albani ospiterà un’esclusiva mostra antologica dell’artista Walter Valentini.  Nei prestigiosi spazi della galleria civica inaugurata a Urbino in questo 2018 saranno in esposizione circa sessanta opere dell’autore di origine marchigiana, riassumendo così un percorso creativo sviluppato nell’arco di cinquanta anni di lavoro.  La mostra ha per titolo  Come al limitar dell’infinito tempo, e sarà inaugurata il prossimo 8 dicembre alle ore 17.00, rimanendo aperta al pubblico fino a 3 febbraio 2019 (orari: 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00 / martedì chiuso).

Walter Valentini nasce a Pergola (Pesaro e Urbino) nel 1928. La sua formazione in ambito artistico inizia nel dopoguerra a Roma e prosegue a Milano, dove ha come maestri Max Huber, Albe Steiner e Luigi Veronesi. Ma il suo grande amore è Urbino, luogo mitizzato e sognato, dove si trova la Scuola del Libro diretta da Francesco Carnevali.  Alla fine degli anni Quaranta Valentini si trasferisce nella città di Raffaello  e sotto la guida attenta di Carlo Ceci si immerge in un mondo che ne alimenta il grande talento. La Scuola del Libro è un luogo di formazione straordinario, che accompagna i giovani lungo un percorso formativo che amalgama tecnica e disciplina,  e inoltre insegna a osare, a misurarsi con sfida della creazione artistica originale.   Durante quelli che l’autore ricorda come  “i cinque anni più belli della mia vita”, Valentini si cala pienamente nella realtà urbinate, assimilando coscientemente e inconsciamente il gusto per il bello, le proporzioni degli spazi e delle architetture, l’armonia delle forme e delle geometrie che hanno influenzato personaggi come  Piero della Francesca,  Luciano Laurana, Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio Martini, Pietro Berruguete, Bramante, Giusto di Gand, Timoteo Viti, Baccio Pontelli, Federico Comandino.   E lo stesso Raffaello.  Quegli anni di “incubazione” a Urbino influenzeranno per sempre il lavoro artistico di Walter Valentini. Read more

Urbino – A Palazzo Ducale la nuova grande mostra su Giovanni Santi

 Mostra Giovanni _Santi URBINO – Segnata dal giudizio negativo di Giorgio Vasari, svilita dal confronto con l’eccezionale statura artistica del figlio Raffaello, la figura di Giovanni Santi è rimasta in ombra per secoli ed ancora poco nota anche oggi, pur dopo gli studi fondamentali di Ranieri Varese. Dal 30 novembre 2018 al 17 marzo 2019, con la mostra Giovanni Santi. “Da poi … me dette alla mirabil arte de pictura”, la Galleria Nazionale delle Marche | Palazzo Ducale di Urbino contribuirà a restituire il giusto ruolo all’artista in quel contesto urbinate che costituì un momento imprescindibile di avvicinamento alla formazione e alla cultura ‘visiva’ di Raffaello.

La poliedrica personalità umanistica di Giovanni Santi – dimostrata dall’ampia produzione letteraria – sarà testimoniata dal manoscritto originario del suo capolavoro, la Cronaca rimata, proveniente dalla Biblioteca Apostolica Vaticana e visibile in mostra. E dal Vaticano verrà anche il San Girolamo, che assieme alle opere provenienti dalla National Gallery di Londra, dal Museo Puškin di Mosca ed alla quasi totalità di quelle presenti in loco o provenienti dal territorio, tenterà di rendere visibile quella rete di relazioni e di reciproche interferenze artistiche che interessarono l’ambiente urbinate in età federiciana. Read more

Natale a Urbino 2018 / 2019

URBINO – Anche quest’annNatale_Urbino_2018o la città sarà animata da tante iniziative che si svolgeranno in occasione del periodo natalizio.

Il programma del “Natale a Urbino” è molto ricco e prenderà il via sabato 1 dicembre con lo spettacolo di luci e suoni “White Christmas Dream. Sogno di un bianco Natale” alle 17,30 in Piazza della Repubblica.

Il calendario delle repliche sarà: sabato 15 e 22 dicembre e mercoledì 26 dicembre, sempre alle 17,30 in Piazza della Repubblica. Gli spettacoli, organizzati da Urbino Servizi, torneranno ad essere arricchiti dalla presenza dei bambini delle scuole dell’infanzia e primarie del territorio comunale che si stringeranno intorno al grande albero di natale per cantare insieme una canzone.

Il weekend dell’8 e 9 dicembre sarà animato dalle Vie dei Presepi”, tradizionale iniziativa organizzata in collaborazione con la Pro Urbino: sabato 8 dicembre alle 15 concerto inaugurale nella Chiesa di San Domenico; a seguire accensione della Stella Ducale in Piazza Duca Federico e apertura dell’esposizione delle Natività a partire da Palazzo Boghi per poi proseguire in via Valerio e in altri punti espositivi del centro storico.

Entrambe le giornate saranno animate nel pomeriggio dalla “Rievocazione della Natività” ispirata al dipinto di Piero della Francesca e da cortei storici a cura di Arsc Atelier di Battista e della Compagnia d’Arme “I Poeti della Spada”.

“Natale a Urbino” riserva tante sorprese anche il 25 dicembre: dalle 16 in Piazza della Repubblica ci sarà la slitta di Babbo Natale per i bambini e poi regali e il fantastico spettacolo del Carillon Vivente per le vie del centro. Read more

Nelle sedi di Urbino e Pesaro la mostra “ROSSINI 150” continua fino al 3 marzo 2019

Rossini_Proroga_Blog Nelle sedi di Urbino e Pesaro la mostra “ROSSINI 150” continua fino al 3 marzo 2019.

  Sarà la settimana del non compleanno di Gioachino Rossini (nato il 29 febbraio 1792) a siglare il termine della mostra Rossini 150. Grande successo per la mostra diffusa a Pesaro, Urbino e Fano, che nei quattro mesi di apertura ha raggiunto i 23.056 visitatori, registrati complessivamente nelle tre sedi di mostra. Notevole l’apprezzamento da parte del pubblico e della critica che ne ha siglato la proroga fino al 3 marzo 2019 nelle sedi di Pesaro, a Palazzo Mosca – Musei Civici, e Urbino presso le Sale del Castellare di Palazzo Ducale. Chiude, invece, l’esposizione a Fano, presso il Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano, per lasciare spazio ad altri eventi già previsti.

Nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni trascorsi dalla morte di Gioachino Rossini, dichiarato per legge “anno rossiniano”, la mostra diffusa “Rossini 150” ha reso omaggio ad uno dei più importanti compositori della storia a partire dai legami con la sua terra di origine. Il percorso “Rossini 150” mantiene una omogeneità di fondo ed esplora aspetti particolari della vita, dell’opera, dei luoghi e più in generale del tempo di Rossini. L’allestimento suggestivo e originale offre al visitatore un’esperienza unica. Un viaggio nel mondo rossiniano per scoprire la figura del maestro nella versione più completa e autentica possibile. Read more

Urbino – Da novembre ad aprile le nuove regole di accesso e sosta nella ZTL

Teatro UrbanoUrbino – L’Amministrazione Comunale ricorda che dal mese di novembre fino al 30 aprile la fascia oraria pomeridiana di libero accesso alla Ztl è dalle ore 18.00 alle 24.00.  L’accesso è consentito da tutti i varchi, compreso il varco 1 di via Matteotti. La sosta è autorizzata esclusivamente negli stalli di colore bianco, senza disco orario.

 Rimane invariata la regolamentazione della fascia mattutina: acceso consentito dalle 8,30 alle 10,30 dai varchi 2, 3 e 4 (escluso il varco 1 di via Matteotti); sosta negli stalli di colore bianco con disco orario di 60 minuti.

Gli orari di apertura della Ztl sono validi soltanto nei giorni feriali, l’accesso è sempre escluso nei festivi. Le attuali disposizioni saranno indicate dall’apposita segnaletica verticale posta all’ingresso di ogni varco di accesso al centro storico.

Si raccomanda di rispettare gli orari di accesso e la sosta negli appositi spazi al fine di evitare spiacevoli sanzioni.

Urbino – Il 13 dicembre a teatro la danza: “Romeo y Julieta Tango”

Urbino - Teatro SanzioUrbino  – Prosegue la stazione del Teatro Tanzio. Luciano Padovani e la compagnia Naturalis Labor portano in scena il 13 dicembre un omaggio in danza a William Shakespeare, Romeo y Julieta Tango: la maestria del coreografo vicentino si esprime al meglio in questa tragedia con un repertorio musicale che comprende Piazzolla, Speranza, Calo, Mores, Quartango, Rachel’s, Sollima, Purcell, Westhoff.

Una scommessa per il coreografo Luciano Padovani che nel corso di questi anni ha firmato numerose creazioni di tango e danza segnando spesso il sold out in vari teatri italiani. Romeo y Julieta Tango porta in scena il dramma shakespeariano e lo racconta attraverso il linguaggio della danza e del tango. Con la musica dal vivo per Cuarteto Tipico Tango Spleen in scena dodici straordinari interpreti. Danzatori e tangueros argentini danno vita ad uno spettacolo raffinato e coinvolgente.

Funziona questa versione tanguera dell’eterna storia di Romeo e Giulietta, che il vicentino Luciano Padovani ha creato per la compagnia Naturalis Labor. La celeberrima storia è asciugata al massimo anche nelle caratterizzazioni dei personaggi, tanto da affidare a un uomo e a una donna i ruoli dei fatali amici di Romeo e Giulietta: ben fatto, considerata la natura rigorosa e sintetica del tango, che riesce da solo a raccontarci non solo erotici languori, ma tensioni conflittuali. Solo gli amanti si muovono con gli slanci energici e gli avviluppi poderosi della danza contemporanea, specie nella scena del balcone ben risolta, grazie anche all’intelligente allestimento scenico (un grande portone, sovrastato da una piccola finestra, da cui Giulietta si cala) e ben illuminata dalle inconfondibili luci di Carlo Cerri. La loro danza ha coloriture emozionali più palpitanti, ovviamente: ma è ben calibrato, senza soluzione di continuità, il fluire nelle salide tanguere quando i due si confondono e si moltiplicano simbolicamente nelle altre coppie. Silvia Poletti, “Danza & Danza”

 

 

Urbino – Le Vie dei Presepi: 8 dicembre 2018 / 6 gennaio 2019

Urbino _Vie Presepi  Le Vie dei Presepi 2018-19 giungono alla 18 esima edizione. Come da collaudata formula, le natività saranno sparse lungo vie e vicoli del centro storico in chiese, vetrine e palazzi. Quattro punti principali al coperto invece, visitabili con biglietto unico (gratis under 14), conterranno i presepi di maggior pregio, per un totale di circa duecento opere, tra piccole e mastodontiche. Dopo il successo dell’anno scorso, via Valerio è confermata con i palazzi Odasi, Comunale e sala Vecchiotti, tutti ambienti antichi e suggestivi. New entry, il centralissimo palazzo Ubaldini-Boghi, situato tra Palazzo Ducale e San Domenico, a fare da quarto punto principale. Infine, una nuova e speciale convenzione permetterà ai possessori del biglietto delle Vie dei Presepi di visitare lo splendido Oratorio di San Giuseppe (dov’è conservato il presepe del Brandani, la natività in stucco a grandezza naturale più antica del mondo) pagando il biglietto ridotto. Read more

Urbino – Ecco la Stagione 2018 – 2019 del Teatro Sanzio

Urbino - Teatro Sanzio Urbino – Commedie, danza, testi classici e contemporanei, esperienze del territorio e teatro ragazzi: quindici appuntamenti compongono il cartellone del Teatro Sanzio di Urbino per la stagione 2018/19 promosso dal Comune di Urbino con l’AMAT e realizzato con il contributo della Regione Marche e del MiBAC.

Apertura di stagione il 22 ottobre con Non mi hai più detto… ti amo!, una commedia con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia ironica, intelligente, appassionante, cucita addosso ai due protagonisti, istrionici, esilaranti e straordinariamente affiatati diretti da Gabriele Pignotta, anche autore del testo, capaci di regalare allo spettatore momenti di assoluto divertimento e grandissima emozione.

Il 6 novembre il Teatro Sanzio accoglie I Miserabili di Victor Hugo nell’adattamento di Luca Doninelli e la regia di Franco Però, con protagonista nel ruolo di Jean Valjean Franco Branciaroli accompagnato da un eccellente e numeroso cast d’interpreti. “I Miserabili – sottolinea Luca Doninelli – appartengono non solo alla storia della letteratura, ma del genere umano, come l’Odissea, la Divina Commedia, il Don Chisciotte o Guerra e Pace”.

Luciano Padovani e la compagnia Naturalis Labor portano in scena il 13 dicembre un omaggio in danza a William Shakespeare, Romeo y Julieta Tango: la maestria del coreografo vicentino si esprime al meglio in questa tragedia con un repertorio musicale che comprende Piazzolla, Speranza, Calo, Mores, Quartango, Rachel’s, Sollima, Purcell, Westhoff. Read more