Urbino – Il 19 marzo a teatro il testo di Giorgio Scerbanenco

Ragazzi del MassacroURBINO – 19 marzo TeatrOltre – il più grande palcoscenico italiano per le più importanti esperienze dei linguaggi contemporanei promosso dall’AMAT, con il contributo di Regione Marche e MiBAC e i Comuni del territorio – torna al Teatro Sanzio di Urbino con I ragazzi del massacro, uno spettacolo prodotto da Teatro Linguaggi creativi per la regia di Paolo Trotti tratto dall’omonimo libro di Giorgio Scerbanenco, scrittore italiano di padre ucraino di enorme versatilità conosciuto come uno dei maestri del giallo anni Settanta,

Lo spettacolo è preceduto alle ore 18.30 presso la Sala del Maniscalco dall’incontro con la compagnia e il regista in collaborazione con Centro Teatrale Universitario Cesare Questa (ingresso gratuito).

Milano, 1968: in piazzale Loreto si compie un nuovo massacro. La vittima è Matilde Crescenzaghi, giovane maestra della scuola serale A. M. Fustagni, stuprata e uccisa in classe dai suoi undici allievi, tutti tra i tredici e i vent’anni. Almeno così sembra. Ad indagare è ovviamente Duca Lamberti, protagonista del romanzo. Read more

Urbino – Fino al 7 aprile a Palazzo Ducale la mostra su Giovanni Santi

Mostra Giovanni _SantiURBINO – La mostra Giovanni Santi. “Da poi … me dette alla mirabil arte de pictura” dedicata all’artista urbinate, padre del più celebre Raffaello Sanzio, è stata prorogata fino al 7 aprile.  La mostra ospita oltre quaranta pezzi chiamati a testimoniare la produzione artistica urbinate dell’ultimo Quattrocento. Tra questi anche le famose Muse e Apollo ricollocate nell’originaria destinazione voluta da Federico da Montefeltro, il Tempietto delle Muse posto al Pian Terreno, nella loggia tra i due Torricini.   Aperta lo scorso 30 novembre, la mostra allestita nel Palazzo Ducale di Urbino sta contribuendo a restituire il giusto ruolo all’artista in quel contesto urbinate che costituì un momento imprescindibile di avvicinamento alla formazione e alla cultura ‘visiva’ di Raffaello.

La poliedrica personalità umanistica di Giovanni Santi – dimostrata dall’ampia produzione letteraria – sarà testimoniata dal manoscritto originario del suo capolavoro, la Cronaca rimata, proveniente dalla Biblioteca Apostolica Vaticana e visibile in mostra. E dal Vaticano verrà anche il San Girolamo, che assieme alle opere provenienti dalla National Gallery di Londra, dal Museo Puškin di Mosca ed alla quasi totalità di quelle presenti in loco o provenienti dal territorio, tenterà di rendere visibile quella rete di relazioni e di reciproche interferenze artistiche che interessarono l’ambiente urbinate in età federiciana. Read more

Urbino – Il 22 marzo a teatro: spettacolo musicale in favore della Fondazione Ospedale Salesi

Salesi URBINO – Il 22 marzo il tour di “If Play 80’s” arriverà al Sanzio di Urbino. Uno spettacolo dedicato alla grande musica degli anni ‘80. Sei amici, musicisti per passione, porteranno in scena questo spettacolo per raccogliere fondi a favore della Fondazione Ospedale Salesi onlus, una bella realtà di Ancona, che affianca l’Ospedale Pediatrico Salesi con diversi progetti per l’accoglienza e l’assistenza ai piccoli pazienti e alle loro famiglie.

“La musica è un potentissimo strumento di aggregazione e di comunicazione, a maggior ragione quando dà voce a messaggi importanti come quello della solidarietà e del sostegno alle organizzazioni che proteggono ed aiutano i bambini che sono il nostro futuro. Siamo anche noi genitori ed abbiamo voluto dare il nostro piccolo contributo per aiutare la Fondazione Salesi e per sostenere i progetti di accoglienza e di co-terapia che promuove all’interno dell’Ospedale Pediatrico Salesi”.  Dichiarazione degli If, gruppo che animerà la serata.

Gli “IF” nascono nel 1983 con Maurizio Picciafuoco tastierista e, successivamente, Carlo Lantieri alla chitarra e Daniele Natalini al basso. Inizia così, con la proposta di un repertorio progressive degli anni 70, un lungo periodo di apparizioni live e collaborazioni a vario livello. Nel 1997 il gruppo si scioglie ma nel 2003, in occasione del ventennale, Carlo Daniele e Maurizio si riuniscono per realizzare lo spettacolo IF PLAY GENESIS, un tributo alla famosa band inglese, che porteranno in piazze e teatri, raccogliendo un enorme consenso di critica e pubblico, con Paolo Messina alla batteria e Gabriele Zenobi alla voce solista. Nel 2010 arriva alla batteria Diego Vitaioli ed in repertorio viene aggiunto anche un tributo a David Bowie. Nel 2014 si aggiungono Stefano Fedeli, nuova voce solista e Maurizio Miranda al sax e alla voce. Il gruppo decide di ampliare il repertorio verso altri generi come il blues-soul fino ad arrivare ai giorni nostri con un omaggio alla musica pop e new wave degli anni 80 con lo spettacolo “IF PLAY 80’s“ che ha coinvolto 3 città marchigiane, Ancona, Urbino e Ascoli Piceno e che è a favore della Fondazione Ospedale Salesi di Ancona. Read more

Urbino – Il 20 marzo alle 10.00 a teatro: incontro con la scrittrice Lia Levi. Ultimo appuntamento per il “Giorno della Memoria”

Segre -Giorno della MemoriaUrbino – Ultimo appuntamento in città per celebrare il “Giorno della Memoria”. Il 20 marzo, al Teatro Sanzio, alle ore 10.00, si terrà l’incontro con la scrittrice Lia Levi, vincitrice del Premio Strega giovani 2018 e direttrice della rivista “Shalom”. Il tutto nell’ambito del progetto sulle leggi razziali in Italia, a cura del Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “Laurana- Baldi” di Urbino. 

Quest’anno Urbino ha celebrato  il “Giorno della Memoria” con un programma di iniziative che è iniziato sabato 26 gennaio al Teatro Sanzio e terminerà, appunto,  il 20 marzo.  Ogni appuntamento è a ingresso gratuito.  Il tutto è stato creato grazie alla collaborazione fra Amministrazione Comunale, Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, Istituto di Istruzione Superiore “Raffaello”  e  Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “Laurana- Baldi”. Read more

Urbino – Prorogata fino al 28 aprile 2019 la mostra di Walter Valentini

Walter ValentiniURBINO – E’ stata prorogata fino al  28 aprile 2019 la mostra di opere di Walter Valentini allestita nella Galleria d’Arte Albani (Via Mazzini, 7). L’esposizione  dal titolo Come al limitar dell’infinito tempo,  è aperta con i  seguenti orari: 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00. Martedì chiuso.

Walter Valentini nasce a Pergola (Pesaro e Urbino) nel 1928. La sua formazione in ambito artistico inizia nel dopoguerra a Roma e prosegue a Milano, dove ha come maestri Max Huber, Albe Steiner e Luigi Veronesi. Ma il suo grande amore è Urbino, luogo mitizzato e sognato, dove si trova la Scuola del Libro diretta da Francesco Carnevali.  Alla fine degli anni Quaranta Valentini si trasferisce nella città di Raffaello  e sotto la guida attenta di Carlo Ceci si immerge in un mondo che ne alimenta il grande talento. La Scuola del Libro è un luogo di formazione straordinario, che accompagna i giovani lungo un percorso formativo che amalgama tecnica e disciplina,  e inoltre insegna a osare, a misurarsi con sfida della creazione artistica originale.   Durante quelli che l’autore ricorda come  “i cinque anni più belli della mia vita”, Valentini si cala pienamente nella realtà urbinate, assimilando coscientemente e inconsciamente il gusto per il bello, le proporzioni degli spazi e delle architetture, l’armonia delle forme e delle geometrie che hanno influenzato personaggi come  Piero della Francesca,  Luciano Laurana, Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio Martini, Pietro Berruguete, Bramante, Giusto di Gand, Timoteo Viti, Baccio Pontelli, Federico Comandino.   E lo stesso Raffaello.  Quegli anni di “incubazione” a Urbino influenzeranno per sempre il lavoro artistico di Walter Valentini. Read more

Urbino – Il Giorno della Memoria: programma a partire da sabato 26 gennaio

 Segre -Giorno della MemoriaLa città di Urbino celebra il “Giorno della Memoria” con un programma di iniziative che parte sabato 26 gennaio al Teatro Sanzio e terminerà il 20 marzo sempre a teatro.  Ogni appuntamento è a ingresso gratuito.  Il tutto è stato creato grazie alla collaborazione fra Amministrazione Comunale, Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, Istituto di Istruzione Superiore “Raffaello”  e  Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “Laurana- Baldi”.

 Questo è il programma nel dettaglio. Sabato 26 gennaio al Teatro Sanzio, alle ore 10.30, si terrà la “conferenza – concerto” del Prof. Cristiano Maria Bellei e del M° Eleonora Longoni (violino). L’iniziativa è a cura dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”.

Dal 27 gennaio al 2 febbraio, nella sede dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Raffaello” (via M. Oddi) si terrà l’esposizione dal titolo “Fare Memoria – Raccontare la Shoah come antidoto al male. Mostra “1938-1945 / La persecuzione degli ebrei in Italia”, dalla collezione di Maria Luisa Moscati Benigni, a cura dell’I.I.S. “Raffaello“. L’inaugurazione è prevista per domenica  27 gennaio alle ore 10.30. Orari mostra: dalle 9 alle 12, con visite guidate su prenotazione  (tel.: 0722-350.607). Read more

Urbino – Attivato il numero Whatsapp per ricevere informazioni sulle manifestazioni della città

Urbino - WhatsAppIl Comune di Urbino  ha attivato il suo account ufficiale su Whatsapp. Si tratta di un nuovo servizio che ha lo scopo di trasmettere informazioni sugli eventi che si tengono in città, e in casi particolari diffondere notizie di pubblica utilità. Al numero 348 – 156.2849 è attivata  la chat  che permette l’inoltro  di messaggi contenenti anche immagini, piccoli clip video e la eventuale condivisione della posizione.

Per iscriversi al servizio è sufficiente avere attiva  l’applicazione di WhatsApp, inserire tra i propri contatti (rubrica) il numero 348 – 156.2849. Si consiglia di memorizzare in rubrica e di registrare il numero sotto la voce “Comune di Urbino”  e inviare un messaggio con il seguente testo: “Iscrivimi”, allo stesso modo per cancellarsi inviare un messaggio con “Cancellami”.

“Il Comune di Urbino su Whatsapp” è un canale di comunicazione   utilizzato per rendere più semplice e tempestiva l’informazione. I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun utente potrà vedere i  contatti altrui garantendo la privacy.

Con l’invio del messaggio di iscrizione, chi scrive autorizza il Comune di Urbino a trasmettere informazioni tramite Whatsapp.  L’iscrizione verrà accolta con un messaggio di benvenuto e con l’invito a leggere la policy del servizio che si intenderà così accettata. Read more

“Urbino in Musica”: fino al 4 maggio gli appuntamenti con la musica a teatro

peppe servillo_blog Il Teatro Sanzio torna a ospitare la sezione dedicata alla musica con Urbino in Musica, attesa quinta edizione della stagione musicale promossa dal Comune di Urbino e dall’AMAT con il contributo di Regione Marche e Ministero per i beni e le attività culturali, che accresce la composita e ricca proposta culturale della città con appuntamenti per un pubblico ampio e diversificato per un’esperienza a 360° nell’universo musicale.

L’inaugurazione il 1 gennaio è con l’abituale e festoso Concerto di Capodanno dal titolo Opera e dintorni con l’Orchestra di Strumenti a Fiato di Urbino diretta dal M° Michele Mangani che per l’occasione accompagna due giovani solisti, il soprano Samantha Pagnini e il tenore Alessandro Moccia.

Una vera e propria festa della musica per le nuove generazioni è Giovani fluo party il 24 gennaio alla DATA – Orto dell’Abbondanza con Asia Ghergo, giovane artista marchigiana classe 99, musicista, cantautrice e youtuber con una speciale Plays italian indie songs. Asia ha conquistato la scena indie italiana dopo aver scalato la classifica Vir Italia 50 su Spotify col brano Giovani fluo e ha spopolato su YouTube con le sue cover delle più belle canzoni della scena indie italiana attuale. L’evento più significativo che sancisce la sua entrée come artista nell’ambiente musicale è l’apertura del concerto de Lo Stato Sociale al Mediolanum Forum di Assago dove erano presenti 10.000 persone. Dopo il concerto la serata – realizzata nell’ambito di KLANG. Altri suoni, altri spazi in collaborazione con Loop Live Club – prosegue con il dj set (selezione di musica indie) di Daniel L. Read more

Urbino – La mostra di Walter Valentini nella Galleria d’Arte Albani: fino al 28 aprile 2019

Walter ValentiniURBINO – La Galleria d’Arte Albani ospiterà un’esclusiva mostra antologica dell’artista Walter Valentini.  Nei prestigiosi spazi della galleria civica inaugurata a Urbino in questo 2018 saranno in esposizione circa sessanta opere dell’autore di origine marchigiana, riassumendo così un percorso creativo sviluppato nell’arco di cinquanta anni di lavoro.  La mostra ha per titolo  Come al limitar dell’infinito tempo, ed è stata inaugurata lo scorso 8 dicembre. L’esposizione  rimarrà aperta al pubblico fino a 28 aprile 2019 (orari: 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00 / martedì chiuso).

Walter Valentini nasce a Pergola (Pesaro e Urbino) nel 1928. La sua formazione in ambito artistico inizia nel dopoguerra a Roma e prosegue a Milano, dove ha come maestri Max Huber, Albe Steiner e Luigi Veronesi. Ma il suo grande amore è Urbino, luogo mitizzato e sognato, dove si trova la Scuola del Libro diretta da Francesco Carnevali.  Alla fine degli anni Quaranta Valentini si trasferisce nella città di Raffaello  e sotto la guida attenta di Carlo Ceci si immerge in un mondo che ne alimenta il grande talento. La Scuola del Libro è un luogo di formazione straordinario, che accompagna i giovani lungo un percorso formativo che amalgama tecnica e disciplina,  e inoltre insegna a osare, a misurarsi con sfida della creazione artistica originale.   Durante quelli che l’autore ricorda come  “i cinque anni più belli della mia vita”, Valentini si cala pienamente nella realtà urbinate, assimilando coscientemente e inconsciamente il gusto per il bello, le proporzioni degli spazi e delle architetture, l’armonia delle forme e delle geometrie che hanno influenzato personaggi come  Piero della Francesca,  Luciano Laurana, Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio Martini, Pietro Berruguete, Bramante, Giusto di Gand, Timoteo Viti, Baccio Pontelli, Federico Comandino.   E lo stesso Raffaello.  Quegli anni di “incubazione” a Urbino influenzeranno per sempre il lavoro artistico di Walter Valentini. Read more

Urbino – A Palazzo Ducale la nuova grande mostra su Giovanni Santi

 Mostra Giovanni _Santi URBINO – La mostra Giovanni Santi. “Da poi … me dette alla mirabil arte de pictura” dedicata all’artista urbinate, padre del più celebre Raffaello Sanzio, sarà prorogata fino al 7 aprile.  La mostra ospita oltre quaranta pezzi chiamati a testimoniare la produzione artistica urbinate dell’ultimo Quattrocento. Tra questi anche le famose Muse e Apollo ricollocate nell’originaria destinazione voluta da Federico da Montefeltro, il Tempietto delle Muse posto al Pian Terreno, nella loggia tra i due Torricini.   Aperta lo scorso 30 novembre, la mostra allestita nel Palazzo Ducale di Urbino sta contribuendo a restituire il giusto ruolo all’artista in quel contesto urbinate che costituì un momento imprescindibile di avvicinamento alla formazione e alla cultura ‘visiva’ di Raffaello.

La poliedrica personalità umanistica di Giovanni Santi – dimostrata dall’ampia produzione letteraria – sarà testimoniata dal manoscritto originario del suo capolavoro, la Cronaca rimata, proveniente dalla Biblioteca Apostolica Vaticana e visibile in mostra. E dal Vaticano verrà anche il San Girolamo, che assieme alle opere provenienti dalla National Gallery di Londra, dal Museo Puškin di Mosca ed alla quasi totalità di quelle presenti in loco o provenienti dal territorio, tenterà di rendere visibile quella rete di relazioni e di reciproche interferenze artistiche che interessarono l’ambiente urbinate in età federiciana. Read more